NON SEI ANCORA REGISTRATO?

REGISTRATI

AREA RISERVATA

Recupera password

Progetto ANMCO Cert - certificazione delle competenze professionali

ANMCO per ANMCO: il programma di NEXT GENERATION ANMCO

Ogni Socio ANMCO è un Opinion Leader, che si impegna ogni giorno nella prevenzione, nella cura e nella riabilitazione delle malattie cardiovascolari. Senza i cardiologi dell'ANMCO, presenti in ogni struttura sanitaria del nostro Paese, il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) non potrebbe garantire le proprie funzioni.
Ogni Socio ANMCO costruisce valore, ogni giorno, per la nostra comunità.
Per queste ragioni, profonde e concrete, la nostra Associazione intende dare nuova forza e nuovi strumenti professionali ai propri Soci.
Pur avendo il più importante Centro Studi indipendente in Europa, pur realizzando ogni anno il più grande congresso cardiologico italiano, ANMCO non è solo una Società Scientifica. ANMCO è anche una comunità professionale, con una lunga e straordinaria storia di attenzione alla crescita dei propri Soci.
Per questo ANMCO lancia oggi una nuova iniziativa in favore dei propri cardiologi, per dare loro risorse concrete e contribuire al loro progresso professionale nel quadro delle progettualità del piano NEXT GENERATION ANMCO. La prima delle nuove iniziative è “ANMCO CERT”.

Cosa rappresenta il programma “ANMCO CERT”?
È un progetto per la Certificazione delle competenze professionali specifiche, secondo la norma UNI CEN ISO 17024, messo a disposizione dei Soci ANMCO esperti nei seguenti campi:
1.Elettrostimolazione Cardiaca
2.Scompenso Cardiaco
3.Terapia Intensiva Cardiologica
4.Cardiologia Preventiva e Riabilitativa
5.Cardiologia Digitale

Cosa è una certificazione secondo la norma UNI CEN ISO 17024?
UNI è l’Ente Italiano di Normazione, ossia l’Organismo Nazionale di Normazione comunicato dallo Stato Italiano alla Commissione Europea ai sensi del Regolamento UE n.1025/2012, attuato con il Decreto Legislativo n.223/2017 (www.uni.com). Le norme UNI sono un corpus di norme giuridicamente valide e riconosciute, che regolamentano i livelli di sicurezza e qualità di molteplici settori dell’attività produttiva, industriale e del terzo settore. La funzione dell’UNI è quella di produrre norme ed indicazioni, in coordinamento con gli istituti sovrannazionali, come l’ISO e il CEN. EN è la sigla che identifica le norme elaborate dal CEN (Comité Européen de Normalisation), Organismo di Normazione Europea. I Paesi membri CEN devono obbligatoriamente recepire le norme EN (nel caso dell’Italia esse diventano UNI EN). Queste norme servono ad uniformare la normativa tecnica in tutta Europa, quindi non è consentita l’esistenza a livello nazionale di norme che non siano in armonia con il loro contenuto. ISO è poi la sigla che identifica le norme elaborate dall’Organizzazione Internazionale per la Standardizzazione (ISO). Queste norme sono quindi applicabili in tutto il mondo. Ogni Paese può decidere se adottarle come norme nazionali: in Italia, ad esempio, la sigla diventa UNI ISO (o UNI EN ISO se la norma è stata adottata anche a livello europeo). In definitiva, il lavoro dell’UNI si concretizza in norme, riconosciute come giuridicamente valide dalla Direttiva Europea 98/34/CE del 1998, le quali stabiliscono standard di qualità e di operatività. La definizione di uno standard di qualità per una determinata attività professionale permette di effettuare la valutazione della persona, andando a verificare e certificare con un esame, che possieda i requisiti richiesti per operare in un determinato settore di attività, rispettando il Codice Deontologico e l’aggiornamento delle competenze. La certificazione delle competenze professionali permette di creare un sistema unico che facilita il loro riconoscimento tra professionisti di nazionalità diverse, caratteristica che in un mondo sempre più integrato è fondamentale per garantire la circolazione delle professioni. Di fatto, la certificazione UNI riguarda tutti coloro che devono o desiderano dare dimostrazione della propria capacità professionale, insieme alla tangibile dimostrazione del costante aggiornamento delle proprie competenze ed abilità. Uno dei principali vantaggi per la persona certificata risiede nel fatto di ottenere il riconoscimento delle proprie capacità da parte di un organismo di terza parte. Per le organizzazioni sanitarie, inoltre, la certificazione garantisce le competenze vantate da parte del professionista.

La certificazione della professione può essere rilasciata, a seguito della verifica dei requisiti e di un esame, solo ed esclusivamente da un Ente o un Organismo che opera in conformità alla norma ISO 17024.
L’organismo di certificazione deve seguire questi criteri:
1.Indipendenza
2.Trasparenza
3.Imparzialità
4.Assenza di conflitti di interesse
5.Partecipazione delle “parti del mercato interessate “
6.Equilibrio nelle decisioni
7.Competenza
8.Riservatezza
La certificazione a norma UNI viene rilasciata da un organismo autorizzato dall’Ente Unico Italiano di Accreditamento ACCREDIA, designato dallo Stato Italiano (www.accredia.it).
Tutti i certificati del programma “ANMCO CERT” saranno registrati presso l’Ente riconosciuto da ACCREDIA.

Quali sono le finalità del programma “ANMCO CERT”?
1.Favorire la crescita professionale dei cardiologi italiani Soci ANMCO, dando un contributo oggettivo, tangibile e diretto al miglioramento del loro profilo professionale individuale.
2.Promuovere la cultura della Qualità e la crescita degli standard qualitativi nelle attività del SSN.
3.Interagire con le Istituzioni nazionali e regionali nel definire gli standard qualitativi delle attività cardiologiche nazionali.

A chi è destinato il programma “ANMCO CERT”?
Il programma è destinato ai Soci ANMCO in regola con le quote associative. Ogni Socio ANMCO può far parte del programma, richiedendo, se lo desidera, la certificazione delle proprie competenze.
Le singole richieste di candidatura all’esame di certificazione per ogni singola figura riconosciuta dall’Ente di Certificazione dovranno essere corredate dalla seguente documentazione:
1.Curriculum vitae, datato e firmato, redatto in carta semplice in forma di dichiarazione sostitutiva di cui al DPR 445/2000.
2.Certificazione dell’Ente Sanitario di appartenenza che contenga le informazioni attinenti alla certificazione richiesta in termini di casistica personale quali-quantitativa del quinquennio precedente (ad esempio: numero e tipologia degli interventi di elettrostimolazione nel caso della certificazione di competenza professionale in elettrostimolazione cardiaca).
3.Produzione scientifica attinente alle competenze professionali per le quali si richiede la certificazione.
4.Ogni altro documento ritenuto utile alla valutazione delle competenze, ove non riportato chiaramente nel curriculum vitae.
L’Ente di certificazione valuterà se la documentazione prodotta è sufficiente ad ammettere il candidato all’esame, ovvero se è necessaria una integrazione mediante un programma formativo teorico-pratico specifico individuale.
Le domande, per la figura professionale da certificare, dovranno essere inoltrate alla Segreteria dei Soci ANMCO, non appena verranno aperte le iscrizioni al programma “ANMCO CERT”.

Cosa rende diverso “ANMCO CERT” da altre certificazioni di “competence” come, ad esempio, quelle della Società Europea di Cardiologia?
Come detto, le certificazioni secondo la norma UNI CEN ISO 17024 sono rilasciate da un Ente terzo indipendente, hanno un valore internazionalmente riconosciuto e sono registrate presso l’Ente Unico Italiano di Accreditamento ACCREDIA. Non è ANMCO che rilascia la certificazione. ANMCO opera come “facilitatore”, individuando i settori strategici per le certificazioni e prendendosi carico dei costi per lo sviluppo del processo, per le certificazioni e per le verifiche.
Altre tipologie di certificazione di “competence” professionale, anche se rilasciate da autorevoli Società o Associazioni scientifiche, pur costituendo l’evidenza della ricerca del professionista di un sistematico aggiornamento professionale, possono solo arricchire il curriculum vitae individuale ma non hanno le caratteristiche che ne rendano, al momento, possibile l’acquisizione né tantomeno la registrazione da parte di Istituzioni o Enti del nostro Paese. ACCREDIA, infatti, non accoglie né registra tali documenti.

Quanto costa l’adesione al programma “ANMCO CERT”?
Nel libero mercato la certificazione secondo la norma UNI CEN ISO 17024 delle competenze professionali ha costi che oscillano tra i 1.000 ed i 5.000 Euro per singola certificazione.
I costi del programma “ANMCO CERT” verranno interamente sostenuti da ANMCO.
Questa è infatti una iniziativa di ANMCO per ANMCO. La struttura associativa sostiene la crescita dei propri associati, che non pagheranno nulla, a dimostrazione del nostro contributo tangibile e concreto.

Furio Colivicchi
Presidente ANMCO