NON SEI ANCORA REGISTRATO?

REGISTRATI

AREA RISERVATA

Recupera password

FA di recente insorgenza

Salve, Durante una visita cardiologica mi è stata riscontrata una FA parossistica che nel consulto avevo riferito fosse iniziata 3 ore prima e avevo anche raccontato che in un mese era il 3 episodio di FA (2 presunte e 1 episodio certificato con ECG) e inoltre 3 anni prima avevo avuto una sincope che era stata verificata con un tilt test e lo stesso cardiologo non aveva pensato ad una FA in quel caso. Durante la visita medica mi è stato subito data una pillola di xarelto e un cardicor da 2,5 (dopo un'ora l'episodio di FA di è risolto) e inoltre mi è stata data come terapia xarelto e cardicor 1,25 per entrambi una pillola al giorno e non riuscendo a trovare altri episodi di FA con l'holter 24 ore come passo successivo mi è stato impiantanto un loop recorder. Adesso ho il loop recorder da 10 giorni e non è risultato nessun episodio di FA nel loop recorder e c'era solo un aumento dei battiti a 120bpm durato qualche minuto e qualche brachicardia la notte. Ho chiesto se è ncessario continuare la cura con lo xarelto e pare debba continuare. Mi chiedo se è corretta la terapia visto che ho 40 anni non ho nessuna patologia e il cuore è in perfetta salute e se l’episodio di FA possa regredire da solo o se bisogna già orientarsi verso l’ablazione. Grazie mille per tutto l'aiuto che riuscirete a darmi

Risposta

Gent.mo, la necessità di terapia anticoagulante a lungo termine dipende dalla presenza o meno di alcuni parametri (tra i quali insufficienza cardiaca, ipertensione, età, diabete, precedente TIA o ictus, malattia vascolare, sesso). Da quanto scrive si intende che l'episodio di fibrillazione atriale sia regredito (riporta che "...non riuscendo a trovare altri episodi di FA..."). L'indicazione ad ablazione non può essere data con un parere online ma deve essere frutto di una confronto con il suo cardiologo curante. Cordiali saluti