NON SEI ANCORA REGISTRATO?

REGISTRATI

AREA RISERVATA

Recupera password

Progetto Prevenzione Scuola 2016

La Salute del Cuore - Come e perché adottare e mantenere stili di vita sani fin dalla giovane età

10 febbraio 2016, Roma

Teatro Brancaccio

PROGRAMMA

La Salute del Cuore

Il giorno mercoledì 10 febbraio 2016, dalle ore 9.00 alle ora 13.00, si è svolto, presso il Teatro Brancaccio di Roma, l’evento riguardante la prevenzione delle malattie cardiovascolari dal titolo “La Salute del Cuore: come e perché adottare e mantenere stili di vita sani fin dalla giovane età”, rivolto agli alunni di alcuni Licei romani. Promotore dell’iniziativa, targata ANMCO e Fondazione “per il Tuo cuore”, il Dott. Gian Francesco Mureddu, attuale Chairperson dell’Area Prevenzione Cardiovascolare ANMCO. Gli inviti sono partiti ad aprile 2015 e rivolti ai Presidi di alcuni Licei di Roma, parte di un progetto di divulgazione di stili di vita sani sostenuto dalla Fondazione nell’ambito dell’edizione 2016 di “Cardiologie Aperte” e patrocinata dall’Istituto Superiore di Sanità. L’evento è stato inserito nel Piano di Offerta Formativa degli Istituti Scolastici che hanno aderito all’iniziativa. I Licei coinvolti nell'iniziativa sono stati sette con studenti dal primo al quinto anno.

- Liceo classico “Augusto”
- Liceo delle Scienze Umane ”Margherita di Savoia”
- Liceo Scientifico e Tecnico per il Turismo “ Charles Darwin”
- Liceo Scientifico “Tullio Levi Civita”
- Liceo Linguistico “Leopoldo Pirelli”
- Liceo Scientifico “Plinio Seniore”
- Liceo Scientifico “Isacco Newton”

La giornata è stata condotta dal giornalista Rai del TG2 Fabio Chiucconi, che ha partecipato amichevolmente introducendo i relatori e coordinando le domande dal parterre. Dopo i saluti del Dott. Gian Francesco Mureddu, organizzatore della giornata insieme al Dott. Massimo Uguccioni, Presidente della Regione ANMCO Lazio, il Dott. Carmine Riccio ha portato il saluto del Presidente ANMCO, Dott. Michele Massimo Gulizia e del Presidente della Fondazione “per il Tuo cuore”, Prof. Attilio Maseri. I temi trattati sono stati ampi. Da una breve ma completa introduzione sulla fisiologia del sistema cardiocircolatorio e sulla patogenesi dell’aterosclerosi, tenuta da Massimo Uguccioni e Carmine Riccio, si è passati all’utilità della prevenzione precoce delle malattie cardiovascolari, ovvero la cosiddetta “prevenzione primordiale” di cui ha parlato Gian Francesco Mureddu. L’adozione di stili di vita sani fino dalla giovane età è stato il leitmotiv della giornata, è stato rimarcato dall’intervento di un esperto delle “carte del rischio” dell’Istituto Superiore di Sanità, il Dott. Luigi Palmieri, che ha spiegato cosa si intenda per “dieta mediterranea”. Il Dott. Marcello Marcelli, nutrizionista e dietologo, ha spiegato quali possono essere le trappole delle diete non salutari e la necessità di guardare in maniera equilibrata al proprio “io corporeo” evitando i modelli proposti dalla pubblicità e dai media, spesso non salutari. L’importanza dell’attività fisica è stata esposta dal Dott. Pierluigi Temporelli con l’efficacia consueta. Infine la Dott.ssa Roberta Pacifici, dell’Istituto Superiore di Sanità ha parlato dei danni del fumo, argomento rilevante sfiorando il problema più ampio delle dipendenze. Nel parterre erano presenti altri esperti, i componenti del Comitato di Coordinamento dell’Area Prevenzione Cardiovascolare che hanno arricchito il contributo alla discussione. Il Dott. Maurizio Giuseppe Abrignani ha precisato quali sono i rapporti tra inquinamento atmosferico e rischio cardiovascolare, un argomento di attualità. Tra gli altri, la Dott.ssa Annarita Pilleri, il Dott. Paolo Fontanive, il Dott. Paolo Silvestri. La risposta e la partecipazione degli alunni e dei professori invitati è stata numerosa. Il teatro è stato quasi interamente riempito; il numero dei partecipanti presenti è stato di 1.078. I ragazzi sono intervenuti con varie domande sui vari argomenti trattati alle quali si è risposto con interventi di vari specialisti. Al termine della mattinata, molti professori si sono trattenuti per ringraziare per l'invito ricevuto ad un interessante e ben organizzato convegno. Hanno inoltre commentato che tutti gli argomenti erano stati trattati in modo esaustivo e che, né loro né i ragazzi, avevano avuto momenti da calo di attenzione grazie al grande interesse per gli argomenti e al modo brillante dell'esposizione del panel di esperti. Si sono augurati di poter partecipare ad altre iniziative dell'ANMCO e della Fondazione riguardanti temi così importanti.

Image title

Image title

Image title

Image title

Image title


Image title

Image title

Image title

Image title

Image title

Image title

Image title

Image title