NON SEI ANCORA REGISTRATO?

REGISTRATI

AREA RISERVATA

Recupera password

Vincenzo

Salve, nel 2010 ho avuto il primo episodio di fibrillazione atriale che è durato 17 ore. Da allora ormai sono abituato a convivere con la fibrillazione. Ogni tanto sento una pressione al petto nella parte sinistra e il cuore in gola. Può essere che si sta aggravando il disturbo della fibrillazione?

Risposta

Caro signor Vincenzo, la storia naturale della fibrillazione atriale è caratterizzata da episodi che si ripetono nel tempo e che diventano più prolungati fino a diventare "permanente" cioè cronica. E' possibile che i suoi sintomi, cuore in gola e pressione nel petto, siano conseguenza di nuovi episodi di fibrillazione atriale. Abbiamo comunque delle "armi", farmaci e ablazione, per curare la fibrillazione atriale. Le consiglio pertanto di rivolgersi ad un centro aritmologico per chiarire la diagnosi e per avere la terapia più appropriata alla sua aritmia. Cordiali saluti.