NON SEI ANCORA REGISTRATO?

REGISTRATI

AREA RISERVATA

Recupera password

FIBRILLAZIONE ATRIALE

Buongiorno Dottore. sono una ragazza di 27 anni, da 5 anni soffro della fibrillazione atriale parossistica, con crisi una o due volte l’anno, durata massima 12h00 non prendo alcun farmaco pe la prevenzione, peché il mio cardiologo, dice che io a parte la FA parrossistica, non ho nessun’altra patologia, e conosco bene ilmio cuore,so quando sto in FA e quando no. non ce bisogno di prendere  questi farmaci velenosi per sempre, n’'é gli anticoaugulanti in permanenza, poiché si rischia una emoragia, la stessa percentuale della AVC, allora preferisce che io scelga. peso 47 kg, altezza un metro e 55cm. il dottore mi dice  in caso  di FA  prendere due pasticche de propafenone  di 300mg, piu  eliquis 0,50mg mattina e sera ed aspettare 12h00, sé il ritmo non ritorna in sinusale devo recarmi a l’ospedale. sé la FAdovrebbe iventare persistente allora dovro’ prendre sia l’eliquis che il propafenone per sempre. ecco la mia domanda: devo fidarmi del mio cardiologo? lei cosa ne pensa? grazie anticipatamente   P.S. io non ho il pc di mia  proprietà, vado in un cyber caffé.

Risposta

Buonasera,lei e' molto giovane e pur avendo episodi prolungati ma rari di fibrillazione atriale parossistica ,ha un rischio tromboembolico basso ( almeno dai dati da lei riportati).Pertanto non vi e' indicazione alla terapia anticoagulante orale "cronica": sara' invece indicata se si tratta di fibrillazione persistente da trattare con cardioversione elettrica. E'importante che il Cardiologo abbia escluso la presenza di WPW o preeccitazione ventricolare all'elettrocardiogramma e importanti malattie valvolari all'ecocardiodoppler. Al bisogno per interrompere una crisi di fibrillazione atriale improvvisa si puo' utilizzare ALMARYTM 1 cp per bocca : se la aritmia persiste fastidiosa è bene rivolgersi al PRONTO SOCCORSO per ulteriori terapie.Non ritengo opportuno l'utilizzo dell'anticoagulante orale al bisogno,e' un uso improprio ,meglio piuttosto ricorrere al Pronto Soccorso se la aritmia non si risolve nel giro di poche ore. Cordiali saluti.