NON SEI ANCORA REGISTRATO?

REGISTRATI

AREA RISERVATA

Recupera password

Sospetta disfunzione del pacemaker

Gentilissimo Dottore, Ho 75 anni. Nel novembre 2015 mi è stato impiantato un pacemaker Boston Sci. Accolade NRI operante in modalità DDDR. FC di stimolazione 55. Impiantato perchè riscontrato un Blocco AV 2:1 sotto sforzo. Il controllo postimpianto sotto sforzo mostra ritmo sinusale a riposo e attività ventricolare elettroindotta oltre i 50 watt. A riposo ritmo 60 battiti al minuto Disfunzione riscontrata: mediamente una volta al giorno, a riposo, cardiopalmo con leggero aumento del ritmo delle pulsazioni (70 -80) e loro attenuazione. Il fenomeno dura 1 - 2 minuti primi. Poi torna tutto normale. Prima dell'impianto non ho mai riscontrato questo fenomeeno. Il controllo della memoria del PM eseguito due volte in cardiologia non ha rivelato alcuna anomalia. Grazie per la Sua attenzione. Cordiali saluti. Francesco Raga

Risposta

Caro signor Francesco, il pacemaker che le stato impiantato è un apparecchio molto sofisticato e dotato di molte funzioni utili a regolarizzare il battito del suo cuore che sotto sforzo andava in blocco 2:1. Quale sia l'aritmia che le provoca occasionalmente il cardiopalmo non si può dire se non potendolo visitare e fare un ECG nel momento del disturbo. Il fatto però che al controllo del pacemaker non fosse stato rilevato niente di anomalo deve farlo stare tranquillo perché il pacemaker memorizza tutto quello che succede nel suo cuore e quindi se ci fosse stato qualcosa di anomalo il cardiologo che ha effettuato il controllo l'avrebbe riscontrato. Cordiali saluti